I 7 BUONI MOTIVI PER SCEGLIERE UN RSPP ESTERNO - BLOG - Sicurezza sul Lavoro e Formazione
Vai ai contenuti
I 7 BUONI MOTIVI PER SCEGLIERE UN RSPP ESTERNO
Sicurezza sul Lavoro e Formazione
 
In un articolo precedente abbiamo chiarito quali sono le funzioni dell’RSPP  e come decidere a chi affidare il delicato ruolo QUI

In questo articolo chiariremo invece i 7 buoni motivi per cui vale la pena scegliere un RSPP esterno (comunemente detto responsabile sicurezza sul lavoro).

 
RSPP chi è?

 
Il responsabile del servizio di prevenzione e protezione, è una figura fondamentale per qualsiasi azienda abbia almeno un lavoratore.  
E’ importante chiarire come, in effetti, la sua assenza costituisca una delle mancanze più gravi per la sicurezza sul lavoro… anche in caso di un semplice controllo di routine da parte dello Spisal. La situazione ovviamente peggiora, nel caso in cui, invece, l’accesso in azienda degli organismi di vigilanza avvenga per un infortunio, dove la posizione del Datore di Lavoro peggiora notevolmente.

 
Ma veniamo ora alle motivazioni che possono spingere un Datore di Lavoro a scegliere un rspp esterno per gestire il proprio servizio di prevenzione:  

 
  1. UNO SGUARDO ESTERNO PIU’ DISTACCATO E OBIETTIVO: Sicuramente l’imprenditore, titolare della sua attività da molto tempo, vede in essa quanto di meglio possa esserci sul mercato. Siamo spesso convinti di fare le cose per bene, con buon senso e “con le carte in regola” ma, in alcune occasioni, non siamo così perfetti come pensiamo. Uno sguardo esterno potrebbe aiutarci a vedere ciò che non avevamo notato perché  “innamorati” della nostra “creatura”.   Pensiamo che possiamo sempre migliorarci e imparare qualcosa di nuovo per gestire sempre meglio la nostra impresa!

     
  2. UN CONSULENTE A TUA DISPOSIZIONE QUANDO HAI DEI DUBBI: Ogni tanto, nonostante stiamo gestendo la nostra attività al meglio delle nostre possibilità,  potrebbero assalirci dei dubbi a cui non sappiamo rispondere semplicemente perché la sicurezza sul lavoro non è il nostro ambito lavorativo. Siamo preparati nel nostro settore, ma la sicurezza è un ambito particolarmente complesso che richiede esperienza, studio e costante aggiornamento. Ecco perché poter avere la possibilità di chiamare il nostro consulente e chiedere chiarimenti o magari un appuntamento, può darci maggiore serenità.
  3. NON TOGLI TEMPO ALLA TUA ATTIVITA’: un’accurata gestione dell’igiene e sicurezza sul lavoro richiede molto tempo e molte conoscenze. Questo è tempo che viene sottratto alla nostra attività principale ma è indispensabile che ciò avvenga: per quanto teniamo al nostro lavoro dobbiamo tenere anche alla salute e sicurezza dei nostri lavoratori. Scegliere un RSPP esterno permette di delegare molte attività ad una figura esperta e quindi poter dedicare maggiori energie alla nostra impresa. Quanto valgono le nostre ore di lavoro?  
  4. NESSUNA NECESSITA’ DI FORMARLO E AGGIORNARLO INTERNAMENTE:  Che si tratti del Datore di Lavoro stesso (scelta spesso fatta per un risparmio immediato) o che si tratti di un lavoratore interno, bisogna sempre tener conto del fatto che questa figura richiede un costante aggiornamento … e per essere efficacie anche di una certa qualità e specificità.
    Questo corso rspp e i continui aggiornamenti il consulente esterno le fa in autonomia, cercando sempre corsi e convegni di interesse sulle ultime novità. Da questo punto di vista, riusciamo quindi a risparmiare del tempo che dovremmo togliere all’attività per gestire queste scadenze. Lo sappiamo bene tutti noi imprenditori: “Il tempo è denaro.
  5. MAGGIORE TUTELA PER IL DDL: avere al nostro fianco una persona esperta, ci permette anche di essere maggiormente tutelati. Perchè? Semplice! Ci darà i consigli giusti, cercando di mediare tra le richieste che la legge ci impone e la nostra realtà lavorativa o produttiva, organizza il servizio di prevenzione in modo coerente, nell’ottica del miglioramento nel tempo.
  6. GESTIONE DELLE SCADENZE: da non sottovalutare assolutamente è la spinosa questione delle scadenze. Come in tutti i settori, l’applicazione delle norme richiede un continuo monitoraggio sulle scadenze… si pensi ad esempio a quelle della formazione sulla sicurezza! Quanto sarebbe bello che ci pensasse qualcuno al posto nostro? Che ci mandi semplicemente un memorandum quanto è ora di aggiornare il corso di formazione, il dvr… ?
  7. GESTIONE DEI QUASI INFORTUNI E DEGLI INFORTUNI: un nodo importantissimo per qualsiasi azienda è sicuramente quello di diminuire il più possibile gli infortuni, i quali causano costi collaterali piuttosto sostanziosi. Oltre ai ben noti costi di salario e assicurativi, esistono una serie di voci invisibili di cui spesso non si considera l’entità: vi siete mai chiesti quanto tempo si può perdere per i soccorsi? Per una eventuale inchiesta? I danni alle macchine? Tutti questi ed altri costi hanno una certa incidenza anche sul fatturato stesso dell’azienda. Avere un rspp esterno competente ci permette di prevenire, gestendo le dinamiche degli infortuni mancati ( per gli amanti degli inglesismi “near miss”) , futuri episodi che ci potrebbero portare all’infortunio con lesioni gravi. E’ fondamentale, inoltre, quando questi avvengono, analizzarne le dinamiche perché non si possano ripetere nuovamente.

 
Per noi una scelta oculata di un Rspp esterno o, quanto meno, di avere il supporto di un consulente (magari mantenendo come datori di lavoro il ruolo di responsabile del servizio di prevenzione) è sicuramente una scelta utile per riuscire a muoverci all’interno del sempre intricato mondo delle norme italiane, mantenendoci aggiornati, in linea con le richieste, migliorando lo stato di sicurezza del lavoro che i nostri lavoratori svolgono … magari crescendo anche nel fatturato.

Si sa, alle volte, chi più spende meno spende!

 


Studio-IT Srls - P.I. IT05099940289
Sede Legale: Via privata del Gonfalone, 3 - 20123 Milano (MI)
Sede Amministrativa: via Roma, 96 - 35010 Vigodarzere (PD)
Sede Operativa - "Safety Training School": via A. Manzoni, 3/C - 35030 Rubano (PD)
T. +39 373 7783585 - mail. informazioni@studio-it.org - PEC. certificata@pec.studio-it.org
Torna ai contenuti